Software gratuiti per traduttori freelance alle prime armi

man in white dress shirt sitting on black rolling chair while facing black computer set and smiling

Se ti sei laureato da poco e vorresti costruire una carriera di traduttore freelance avrai sicuramente fatto una ricerca che ti ha messo davanti a una cruda realtà: PROGRAMMI INDISPENSABILI PER LA TRADUZIONE a costi esorbitanti. Se sei a inizio carriera, affrontare questi costi ti risulta davvero impossibile. Probabilmente tutti i traduttori freelance hanno affrontato questa situazione: te ne accorgi che, per attrezzarti al meglio, dovresti fare un investimento molto elevato in termini economici.

Prima di tutto, un investimento lo devi fare comunque. Dovresti avere un tuo PC su cui poter lavorare e una connessione internet, ma se sei un neolaureato probabilmente questo investimento lo hai già fatto. Quindi possiamo passare allo step successivo. Come affrontare la spesa per i programmi che facilitano il processo di traduzione?

MG Traduzioni ha stilato una guida per chi è a inizio carriera e non ha la possibilità di investire tante risorse economiche sin da subito. Abbiamo ideato un elenco di programmi molto utili e totalmente gratuiti. L’unica cosa che dovrai aggiungere è la curiosità e l’impegno di imparare a lavorare con questi programmi:

CAT Tools gratuiti

Programmi di grafica

Software per la localizzazione

Microsoft Office

  • Per gli studenti in possesso di una mail istituzionale è disponibile gratuitamente il pacchetto Office, scaricabile dalla loro pagina web. 

Evidentemente questi rappresentano soltanto una piccola parte dei programmi gratuiti disponibili online. Tuttavia, con un po’ di pratica si può arrivare a capire la dinamica di tali programmi e come essi possono facilitare il lavoro del traduttore. I software a pagamento hanno sicuramente funzioni davvero eccezionali, in grado di aiutare moltissimo il traduttore, ma per chi è alle prime armi e non si può permettere una spesa così elevata, i software gratuiti potrebbero rappresentare un punto di partenza. Inoltre, vorrei precisare che quasi tutti i software a pagamento offrono un periodo di prova totalmente gratuito di 30 giorni. Quindi se volete fare pratica potete tranquillamente scaricare anche i più costosi software e sfruttare al massimo i 30 giorni a disposizione.

Se avete altri suggerimenti o se vi siete trovati bene con altri software gratuiti, potete lasciare un commento qui sotto indicando il loro nome. Questo sarà di aiuto per tutti i traduttori freelance a inizio carriera che stanno cercando di migliorare le proprie competenze. 

La traduzione asseverata o giurata

close up court courthouse hammer

La traduzione asseverata o giurata

La traduzione asseverata è un tipo particolare di traduzione, chiamata anche traduzione giurata, che si rende necessaria quanto dobbiamo interagire con varie strutture ed enti pubblici o privati, presentando un atto tradotto che deve mantenere lo stesso valore legale del documento originale. Facciamo un esempio: se ho conseguito un titolo di studi all’estero e vorrei proseguire i miei studi presso un’Università italiana, devo presentare la traduzione asseverata del mio titolo di studi estero. Lo stesso accade anche con gli atti o i documenti tradotti che dobbiamo presentare presso istituzioni pubbliche o private. In poche parole, se si deve tradurre un atto o un documento e si vuole conservare il suo valore legale, si deve realizzare una traduzione asseverata.

Come si distingue tra una traduzione semplice e una traduzione asseverata?

Il traduttore che ha tradotto il testo si deve recare in Tribunale per effettuare il giuramento. Tale giuramento è sottoposto a una verbalizzazione tramite un documento chiamato verbale di giuramento. La traduzione asseverata si compone da: testo originale, traduzione e verbale di giuramento. Tutti questi documenti devono essere riuniti in un solo atto che rappresenterà la traduzione asseverata del nostro documento, una volta presentata alla cancelleria del Tribunale. In questo modo, la traduzione giurata ottiene un valore legale vero e proprio, conferito dal giuramento presso il Tribunale di riferimento.

Chi deve realizzare l’asseverazione?

Come abbiamo già visto, la traduzione asseverata è un atto ufficiale a tutti gli effetti, quindi il processo di giuramento deve essere realizzato solo ed esclusivamente dal traduttore specializzato che ha fatto la traduzione. La traduzione deve essere giurata personalmente dal traduttore in questione. 

Costi della traduzione asseverata

marca-da-bolloPer il processo di giuramento presso il Tribunale è obbligatorio apporre sulla traduzione una marca da bollo da 16€ per ogni 100 righe compreso il verbale di giuramento, e inoltre, se le pagine della traduzione (compreso il verbale di giuramento) contengono un numero di righe da 101 a 200 si devono applicare 2 marche da bollo da 16€ e così via. Si deve applicare, quindi, una marca da bollo da 16€ per ogni 100 righe.

Contattaci subito per un preventivo! Realizziamo traduzioni asseverate in tempi brevi e a prezzi davvero convenienti.

Citește acest articol în limba română

La figura professionale dell’interprete

adult apple device business code

Gli interpreti sono esperti di lingue che, nello svolgimento della loro professione, ascoltano, comprendono e traducono oralmente i discorsi durante conferenze, trasmissioni televisive o qualsiasi incontro dove la lingua utilizzata non può essere compresa da tutti coloro che partecipano. Oltre ad avere elevate competenze linguistiche, gli interpreti devono possedere anche una vastissima cultura generale. Esistono due modalità principali per svolgere il lavoro di interpretariato:

Interpretazione consecutiva- la figura professionale che svolge questo tipo di lavoro deve prendere nota di tutto ciò che è stato detto per poi essere in grado di rendere il discorso in un’altra lingua. Praticamente l’interprete deve rendere il discorso dopo che esso o parte di esso è stato concluso.

Interpretazione simultanea- la figura professionale che svolge questo tipo di lavoro deve rendere il discorso quasi contemporaneamente. A differenza dell’interpretazione consecutiva, l’interpretazione simultanea avviene durante lo svolgimento del discorso.

La figura professionale del traduttore

woman sits on floor facing gold macbook

La figura professionale del traduttore

La Carta del Traduttore (conosciuta anche come la Carta di Dubrovnik), approvata dal congresso della FIT (Federazione Internazionale Traduttori) di Dubrovnik nel 1963, e modificata a Oslo il 9 luglio 1994, definisce la traduzione come un’attività «permanente, universale e necessaria» che consente «gli scambi spirituali e materiali tra i popoli, arricchisce la vita delle nazioni e favorisce la comprensione tra gli uomini». Oltre a riconoscere l’importanza della traduzione nella comunicazione interculturale, il documento propone dodici articoli sull’etica del traduttore e stabilisce anche i suoi diritti. L’intero contenuto della Carta del Traduttore può essere letto per intero al seguente link: Carta del Traduttore

Ho voluto cominciare la presentazione della figura professionale del traduttore con la Carta di Dubrovnik perché essa rappresenta una tappa fondamentale nel riconoscimento della professione. Oltre a offrire un servizio utile, il traduttore è tenuto a migliorarsi sempre, praticamente a tenersi sempre informato e aggiornato. In un mondo sempre più globalizzato, la figura del traduttore acquisisce un’importanza fondamentale. La globalizzazione economica a cui stiamo assistendo comporta inevitabilmente anche a una globalizzazione linguistica perché se c’è da una parte la tendenza di conoscere e adottare una lingua globale, c’è dall’altra parte anche la tendenza e il desiderio di mantenere la propria lingua nazionale. La comunicazione linguistica internazionale è caratterizzata, dunque, da un forte multilinguismo. Gli sbocchi professionali tradizionali per il traduttore specializzato sono i seguenti: il lavoro dipendente, la libera professione e la collaborazione con altri traduttori. Vorrei aggiungere qui alcune parole che inquadrano perfettamente, a mio viso, sia la figura del traduttore editoriale, sia quella del traduttore specializzato:

«Il traduttore è esperto nel pensiero altrui e nei modi di esprimerlo. Il traduttore è esperto nel confine tra il proprio modo di vivere e di vedere il mondo (la propria cultura) e il modo di vivere e di vedere il mondo altrui. […] Il traduttore è esperto nelle sfumature di senso. Il traduttore è esperto nell’arte di adattarsi, di adattare». (Bruno Osimo)