Alla ricerca… della tariffa giusta

silver and gold coins

Uno dei dubbi più grandi che può avere un traduttore alle prime armi riguarda le tariffe da applicare per il suo lavoro. In questo articolo cercheremo di fare chiarezza su questo aspetto.

Parliamo soltanto delle tariffe per la traduzione specializzata, quindi l’articolo di oggi non fa alcun riferimento alle tariffe per l’interpretariato o altri servizi linguistici. Vorrei chiarire un aspetto sin dall’inizio: non esiste un tariffario universalmente riconosciuto  e, dato che si tratta di un mercato libero, nessuno può importi una tariffa fissa. Quindi, l’unica persona che deve definire le proprie tariffe sei proprio tu. Vediamo adesso come fare per riuscire a creare una tariffa propria.

L’unità di misura: questo è un aspetto davvero importante perché una tariffa deve far riferimento ad un’unità di misura. Nel nostro caso parleremo di cartella o parola. Per cartella si intente normalmente 1500 caratteri (spazi inclusi). Esistono però anche altri tipi di cartella come ad esempio quella da 1800 o da 2000 (1800 o 2000 caratteri, spazi inclusi). Tuttavia quella più frequente è la cartella da 1500 caratteri, spazi inclusi. Un’altra unità di misura per l’ambito della traduzione è la parola (normalmente da intendersi come parola testo sorgente).

Siccome questo articolo ambisce a dare una mano a chi non sa davvero da dove cominciare, e che tariffa applicare per il proprio lavoro, proponiamo una formula davvero semplice che prende in considerazione la parola come unità di misura:

Schema per calcolare la propria tariffa:

numbers money calculating calculation

Precisazioni:

  • Un traduttore specializzato traduce, in media, 300 parola/h.
  • Badare alle tasse è sempre fortemente consigliato.
  • I contribuiti… e la pensione: anche se siete giovani e alle prime armi, dovete sapere  che il lavoro da freelance suppone assumersi la carica e la responsabilità per propri contributi, quindi… in parole povere: un freelance si paga da solo i contributi per la pensione e non solo. Proprio per questo motivo, è molto sensato calcolare la propria tariffa tenendo in considerazione anche questi aspetti.

Passiamo adesso alla formula magica

Che tariffa dovrei applicare per questo lavoro? Per rispondere a questa domanda dovresti prima sapere la lunghezza del testo da tradurre (mi pare superfluo aggiungere che dovresti sapere la combinazione linguistica 😄), la sua difficoltà (inteso come area di specializzazione), i tempi di consegna e i termini di pagamento. La tariffa di un lavoro viene stabilita sempre PRIMA di accettare l’incarico e viene concordata chiaramente e anche per iscritto con il cliente! La stessa cosa è valida anche per i termini di pagamento e consegna del lavoro. Tutti questi aspetti devono essere concordati prima e accettati da entrambe le parti. Una volta chiarito questo punto, passiamo al calcolo effettivo della nostra tariffa.

Non esiste una tariffa fissa, generalmente valida e corretta per tutti!

Tuttavia quello che voi potete fare è cercare di dare un valore al vostro tempo e al vostro lavoro. Abbiamo detto che un traduttore professionista traduce in media 300 parole in un’ora.

Precisazione: su questo punto ci saranno sicuramente persone che sosterranno di tradurre 100000000 parole/minuto, ognuno è libero di tradurre come vuole. Tuttavia, se avete dubbi al riguardo potete, ad esempio, cercare di tradurre un testo e cronometrare il tempo per vedere quante parole riuscite a tradurre in un’ora di lavoro. Evidentemente se abbiamo un testo con molte ripetizioni e usiamo un CAT i tempi si accorciano… ma noi stiamo parlando di un testo nuovo, su cui dobbiamo anche riflettere, fare delle ricerche e fare le scelte giuste. Nell’arco di un’ora si dovrà tradurre e fare anche la revisione della traduzione (perché, in fondo, non si può mai consegnare una traduzione senza la revisione, e anche questo lavoro deve essere registrato). Stiamo parlando, dunque, di quante parole siete in grado di tradurre in un’ora in modo da consegnare la traduzione ed essere sicuri di offrire la massima qualità per quello che avete tradotto.

Una volta stabilito ciò, passiamo alla fase successiva. Come calcoliamo la propria tariffa?

Formula: 300 parole x tariffa= Z – tasse da pagare e contributi= GUADAGNO NETTO PER UN’ORA DI LAVORO DA PROFESSIONISTA!

Qui invece trovate un’indicazione delle tariffe di traduzione per tutte le combinazioni linguistiche: link  Queste sono indicazioni molto generali (le tariffe variano moltissimo da paese a paese, da situazione a situazione… si tratta comunque di un mercato libero). In fondo, siete voi a dover dare un valore al vostro lavoro. Stabilire le proprie tariffe è una scelta molto personale che deve essere fatta con cura e intelligenza.

Prendiamo adesso un piccolo esempio: Testo da tradurre: 750 parole. Tariffa a parola (calcolata in fiori 🌸): 0.08🌸. Volume di lavoro/h: 300 parole

300×0.08🌸=24🌸/h

24🌸: le tasse (qui ognuno deve sapere quello che è tenuto a pagare) La TARIFFA NETTA/h si ottiene scalando dal guadagno le tasse che ognuno è tenuto a pagare

Prezzo da proporre al cliente: 750×0.08🌸=60🌸+tasse (in modo da poter pagare le proprie tasse)

Guadagno netto: 60 fiori 🌸

IMPORTANTE

Il mondo della traduzione è molto complesso e variato. Non esiste una tariffa unica, valida per tutti e per tutte le situazioni (com’è giusto che sia, tra l’altro). Siete voi a dover saper dare valore al vostro lavoro e al vostro tempo! Un consiglio che mi sento di darvi è di badare sempre al fatto che ci sono anche delle tasse da pagare e di tenere sempre in considerazione che il traduttore è un professionista a tutti gli effetti! La scelta della tariffa è un’operazione molto personale e proprio per questo non esiste tariffa giusta o sbagliata… esiste solo il valore che ognuno decide di dare al proprio lavoro, cercando sempre di rimanere nei limiti di mercato. Questo articolo si propone di dare una mano a chi è davvero a inizio carriera e non sa come muovere i suoi primi passi in materia di tariffe. Tuttavia, tutto è stato presentato molto genericamente (è ovvio che ci sono 1000 fattori da tenere in conto e questa non è sicuramente la sede adatta per farlo). Siete voi a dover capire (attraverso le vostre esperienze) i parametri giusti delle vostre tariffe. Se siete alle prime armi, però, aiuta moltissimo capire quanto si guadagna in un’ora  di lavoro applicando determinata tariffa.

Buon lavoro e traduzioni di qualità a tutti quanti! 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...